News:

Guida HOTS, Beginner

img
Lug
21

Guida per i neofili del mondo MOBA e HOTS.

MOBA (Multiplayer online Battle Arena) è un sottogenere dei videogiochi strategici in tempo reale. In una mappa chiusa vi sono due squadre che, ciascuna assegnata ad una base speculare all’altra (basi che contano diversi edifici e il quartier generale, detto anche QG, “Nucleo” o “Nexus” a seconda del gioco), hanno l’obiettivo di distruggere il QG avversario e preservare il proprio: le due basi sono, nella maggior parte dei casi, collegate da 3 corsie (lanes) nelle quali sono posizionate strutture difensive.

Dalla base nascono delle unità controllate dal computer che, seguendo la lane nella quale sono nate, andranno a scontrarsi periodicamente contro le unità create dalla squadra avversaria.
Il giocatore controlla una singola unità, o Hero (eroe), con una visuale aerea tipica del genere strategico: uccidendo gli altri giocatori, e i PnG avversari, guadagnerà delle ricompense che le metteranno in vantaggio sull’avversario. I personaggi uccisi rientreranno in gioco dopo un periodo sempre maggiore con l’avanzare della partita, rendendo le uccisioni durante le fasi finali piuttosto penalizzanti.

In questo genere di giochi non vi è mai una vera e propria progressione tra una partita e l’altra (i personaggi non conservano perk ed esperienza), ma ogni volta tutti i personaggi vengono resettati al livello 1 e partono da una situazione di sostanziale parità. Heroes of The Storm prevede una progressione dei personaggi con la possibilità di sbloccare nuovi talenti all’aumentare del livello, ma ne parleremo approfonditamente più avanti. Puntualizziamo però che non è una scelta che va a intaccare la consolidata tradizione per cui tutti i giocatori partono da un livello di assoluta parità.
Il sistema di controllo è generalmente molto semplificato e prevede, nella maggior parte dei casi, 4 abilità (bindate di default sui tasti Q-W-E-R) per ogni singolo eroe, più tasti di attivazione variabili a seconda del gioco.
La durata media di una partita nei Moba varia tra i 15 ai 45 minuti, a seconda del gioco. Per HOTS le partite possono durare dai 15 ai 35 minuti.

I punti di rottura di HOTS rispetto ai Moba tradizionali sono molti, ed alcuni molto distintivi, che rendono questo gioco, se vogliamo, radicalmente diverso rispetto a quelli a cui siamo abituati. Andiamo a scoprire quali sono le innovazioni introdotte ed in che modo andranno ad impattare sull’impianto classico dei MOBA.

HOTS è un gioco di squadra – mettiamo subito in chiaro quale è l’aspetto cardine di questo gioco: in HOTS è molto più difficile per un singolo giocatore “carryare” il team (vedremo più avanti il perchè) ed è richiesta sin da subito una maggiore coesione del team per portare a casa la vittoria. Il gioco di squadra, la team composition e la sinergia d’intenti saranno quindi più importanti che in altri rappresentanti di questo genere.

Mappe e Obbiettivi – Il gioco offre ben 5 mappe differenti, non solo nell’aspetto ma anche e soprattutto per quello che riguarda gli obiettivi. Ognuna di queste mappe infatti mette a disposizione dei team una differente opzione per distruggere il Nexus dell’avversario e quindi raggiungere la vittoria. Questo aggiunge una maggiore profondità tattica alla partita, e costringerà i team a trovare un buon equilibrio tra l’attacco la difesa, la ricerca degli obiettivi e il contrastare l’avversario nel raggiungimento degli stessi.

3..2..1.. Teamifight! – Una delle particolarità di Hots è la quasi totale assenza della fase di lane, caratteristica degli altri MOBA più giocati. Dal momento che conseguire obiettivi è spesso prioritario, sin dai primi minuti i due team si ritroveranno faccia a faccia nei cosiddetti “teamfight”, mischie furibonde che coinvolgono la totalità dei giocatori di entrambi i team. Questo aspetto rende il gioco molto dinamico e vibrante anche nelle sue primissime fasi.

Niente più oro – Uccidere creep o avversari non fornirà oro al giocatore ma solamente esperienza. Questo vuol dire niente shop ed oggetti per la personalizzazione del proprio eroe, che sarà totalmente demandata alla scelta dei talenti, abilità passive o attive che andranno a potenziare o ad aggiungersi al nostro arsenale classico di 4 spell.
Da una parte questo fattore può apparire come la privazione di uno degli elementi cardine di questo genere, ma dopo aver provato il gioco ci rendiamo conto che le possibilità di personalizzazione offerte dai talenti non sono poche, senza contare che, dopo aver acquisito una certa dimestichezza in altri MOBA, anche le scelte di personalizzazione attraverso gli oggetti si limitavano quasi sempre a scegliere solo 1-2 oggetti specifici per la partita, sui 6 disponibili.

Esperienza condivisa – L’esperienza ottenuta dai personaggi della stessa squadra viene condivisa: tutta la squadra salirà quindi sempre di livello nello stesso momento. Dal momento che, come detto precedentemente, non esiste uno shop, è proprio il livello che offrirà un vantaggio sull’avversario.

Takedown di squadra – Su HOTS non esistono Kill e Assist ma solo la somma delle due statistiche sotto il nome di “Takedown”. Che abbiate “lasthittato” l’avversario, solo ferito leggermente, o fornito supporto agli alleati nell’uccisione, otterrete il takedown. Questo è un semplice ma efficace modo per eliminare le classiche polemiche riguardo il kill-steal. Questa scelta sembrerebbe, a caldo, penalizzare, a livello di immagine e soddisfazione personale, il giocatore che termina il match con una buona prestazione.
In realtà nelle statistiche finali sarà possibile vedere chi ha dato il maggiore contributo con il numero di Takedown, ma anche visualizzare i danni inflitti ad Eroi o Strutture avversarie ed il contributo fornito dai singoli all’esperienza del gruppo. Se ancora non fosse chiaro HOTS è un gioco di squadra, e la rilevanza e le imprese del singolo giocatore sono subordinate al gruppo, sia a livello di approccio alla partita che di immagine.

La cavalcatura – Quasi tutti i personaggi hanno a disposizione una cavalcatura per muoversi più velocemente sul campo di battaglia. Basterà premere “Z” per salire sul proprio destriero, che potrà essere comprato e personalizzato con nuovi modelli nello shop.

I Mercenari – Nei Moba, la zona delimitata dalle lane è chiamata “Giungla” ed è popolata da creature neutrali che possono essere uccise per ottenere esperienza e oro. Hots non fa eccezione, con la differenza che, invece dell’oro, i mercenari sconfitti verranno “sottomessi” e combatteranno per il team, posizionandosi nella lane più vicina. Ci sono campi con una difficoltà variabile da “Facile” a “Boss” che garantiscono una potenza di push proporzionata alla difficoltà nello sconfiggerli.

Livello dei Personaggi e Livello dell’Account – Ogni partita giocata a HOTS fornisce esperienza che si va a distribuire sul livello generale dell’account e sul personaggio giocato (l’esperienza ottenuta è doppia se si gioca con uno o più amici). Salendo di livello con l’account si ottengono gold (nei livelli dal 2 al 10) e si sbloccano slot aggiuntivi per i campioni in rotazione (al livello 12 e 15), mentre livellare i personaggi inciderà anche sul gamplay.
– Al livello 2 si sblocca una ultimate (l’abilità generalmente più potente del personaggio, bindata al tasto “R”) aggiuntiva. Al livello 10 si può quindi scegliere tra 2 differenti abilità.
– Al livello 3 si ottengono talenti aggiuntivi per personalizzare il proprio eroe durante la partita
– Al livello 4 si ottengono talenti “Esperto”, ulteriori rami di specializzazione.
– Al livello 5 si ottengono 500 gold.
– Al Livello 6 si ottiene il ritratto del personaggio ed una variante cromatica.
– Dal livello 7 al 9 si ottengono colorazioni aggiuntive per le skin per le cavalcature.
– Al livello 10 si sblocca la Skin Definitiva dell’Eroe.
E’ giusto sottolineare che per raggiungere il livello 4 con un eroe sono necessarie 2-3 partite; è quindi possibile giocare ogni campione con il massimo della possibilità di personalizzazione della spec (la “spec” è il set di talenti selezionati) già dopo un veloce rodaggio.

Daily Quest – Per comprare nuovi personaggi e skin si deve ricorrere a micro-transazioni in denaro reale oppure ai Gold in game, forniti giocando una partita (ne riceveremo 10 per una sconfitta, 30 per una vittoria), portando gli eroi al livello 5 (ogni eroe fornisce 500 gold, anche quelli in prova), ma, soprattutto, completando le quest giornaliere che ci vengono assegnate. Ogni giorno riceveremo un incarico casuale (ad esempio: gioca 3 partite con un personaggio Assassino) che fornirà dai 100 agli 800 gold. Sarà sempre possibile completare le quest con i personaggi in rotazione forniti gratuitamente dal gioco.

Shop e Skin – Nello shop sono disponibili tutti i personaggi del gioco, le loro skin e le varie cavalcature. Salendo di livello con un personaggio sarà possibile sbloccare, oltre alle colorazioni gratuite, una skin detta “Definitiva” del personaggio, ottenibile al livello 10 solo con gold del gioco, e non disponibile attraverso l’acquisto con denaro reale. Anche alcune cavalcature sono acquistabili solo attraverso i gold del gioco.