News:

Monster Hunter: World Iceborn

img
Ago
18

Monster Hunter: World prevista per l’autunno 2019, Iceborn.
Vediamo insieme tutti i dettagli rivelati in questa eccitante anteprima.

Analisi del trailer

La diretta inizia con il team di sviluppatori che annuncia del giorno di rilascio: 06 settembre 2019, in simultanea in tutto il mondo.
Successivamente sganciano subito la bomba mostrando il nuovo trailer promozionale che potete vedere qui sotto:

Analizziamolo con calma.
Il video incomincia mostrando una cutscene intrigante che viene ripresa più tardi: l’annuncio dell’arrivo di un mostro formidabile.
Successivamente viene rivelata finalmente la nuova mappa artica. Territorio presente in ogni precedente capitolo di Monster Hunter, e mancante al rilascio di World.
Tuttavia un po’ telefonata dalla presenza sulla mappa originale di un territorio glaciale e dello spazio vuotoriservato a quella parte.

Il territorio è completamente ghiacciato e coperto da una spessissima coltre di neve. Sicuramente un ambiente meno vivo della Foresta Antica ma ambientato da altra fauna temprata dal gelo.
Si vedono infatti i Popo, docili creature tipiche di queste zone, una nuova specie di Windrakes, i Cortos, e un piccolo “scarafaggio della brina” che trasporta una palla di neve.

Si passa poi al mostrare il gameplay introducendo dei nuovi mostri: il Banbaro, una viverna brutale dalle corna simili a quelle di un alce.Monster Hunter World, Iceborn, Nuovi mostri, mostri glaciali, mappa ghiacciata, Banbaro,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dalle gelide acque ghiacciate e sotto la neve balza poi fuori il Beotodus, un wyvern piscine molto simile al tanto odiato Plesioth, o ad uno Zamtrios dopo una dieta dimagrante.Monster Hunter World, Iceborn, Nuovi mostri, mostri glaciali, mappa ghiacciata, Banbaro, Beotodus, plesioth, zamtrios

Viene poi passata la scena alla Foresta Antica e ad una vecchia gloria: il tanto amato Nargacuga. Questo per dimostrare che lo sviluppo della storia e i cambiamenti andranno ad intaccare anche le precedenti zone, e non solo a svilupparsi sul nuovo territorio.
Territorio che sembra fornire ai cacciatori moltissime interazioni con l’ambiente, particolare introdotto in World e sicuramente voluto accentuare anche in questa espansione. Ad esempio, vediamo il cacciatore causare una valanga o far cadere il mostro in una trappola di neve fresca.
Inoltre è possibile notare l’utilizzo di nuove abilità di caccia, combo, attacchi e abilità felyne.

Il pezzo forte, come sempre lasciato per ultimo. Dagli sferzanti venti glaciali si getta in picchiata il Velkhana, il nuovo drago anziano flag di questa espansione.

Il drago anziano flag di Iceborn, il Velkhana, Monster Hunter World, Iceborn, Nuovi mostri, mostri glaciali, mappa ghiacciata, Banbaro, Beotodus, plesioth, zamtriosIl trailer finisce con un ruggito molto familiare ai veterani: che sia il ritorno del tanto amato Tigrex?

Le nuove features

Dal live stream degli sviluppatori poi sono state precisate diversi dettagli particolarmente interessanti che vi vado ad elencare:

-Monster Hunter World Iceborn sarà un DLC massivo  a pagamento che riprenderà la storia  lasciata dov’era dopo gli eventi di World.

-Sarà presente un nuovo grado sfida chiamato “Master Rank”, confermato essere come il G Rank dei precedenti capitoli.

-La nuova mappa è chiamata Hoarfrost Reach, di cui ancora non conosciamo la localizzazione in Italiano.
Sarà una mappa molto diversa dalle altre ed estremamente curata nei minimi particolari. Per la gioia dei veterani è stato confermato anche il ritorno delle bibite calde per evitare il calo della stamina dovuto al gelo.
Sarà presente una sorgente termale che avrà lo stesso effetto delle bibite calde.

MHWI Hoarfrost Reach, monster hunter world iceborn, mappa artica, mappa glaciale, arctic map,-La mappa si espanderà con il progredire nella storia.

-Il Banbaro sarà un mostro iniziale del Master Rank, ma utilizzerà l’ambiente per attaccarvi, usando le sue corna per scagliarvi contro tronchi di alberi e rocce.

Nuovi e vecchi mostri della serie appariranno nella classica mappa in seguito agli eventi della storia. Per ora quello mostrato è il Nargacuga.

Nargacuga in world, MHWI Hoarfrost Reach, monster hunter world iceborn, mappa artica, mappa glaciale, arctic map,narga, nargacuga iceborn-La fionda sarà utilizzabile con tutte le armi sguainate, mentre prima era possibile solo con Spada e Scudo. La fionda avrà anche nuove abilità come la Clutch Claw, che lancerà una sorta di rampino al mostro per permettervi di aggrapparvi al mostro (Ciao Sekiro wink wink) potendolo attaccarlo direttamente, guidarlo verso una trappola o scaricargli tutte le munizioni in faccia.

-Verranno introdotti nuove abilità ed elementi per tutte le armi, per aumentare al massimo la personalizzazione dello stile di gioco e l’interazionefra tutti gli strumenti del cacciatore.

-Il Velkhana sarà il drago anziano flag di questo capitolo. Non saranno solo i suoi potenti attacchi di ghiaccio a mettervi in difficoltà, ma il suo carattere aggressivo e il suo comportamento misterioso.

Informazioni del prodotto

Monster Hunter: World Iceborn uscirà globalmente il 6 settembre 2019 al prezzo di 39.99 €.
Il DLC sarà aquistabile digitalmente e avrà un’edizione deluxe che comprenderà la skin armatura “Cavaliere d’Argento”, 3 pose,  2 set di adesivi, 1 pittura facciale, 1 capigliatura e un set decoro per la vostra stanza.
Se non avete ancora acquistato World verrà rilasciata la “Master Version”, che contiene sia Monster Hunter: World che la nuova espansione Iceborn, con un bonus preorder: la skin armatura “Yukumo”.

Monster Hunter World, Iceborn, Nuovi mostri, mostri glaciali, mappa ghiacciata, Banbaro, Beotodus, plesioth, zamtrios, velkhana, drago anziano, collector edition, edizione da collezione, deluxe, steelbox
Saranno rilasciate anche edizioni da collezione e steelbox.
Iceborn verrà rilasciato per la versione PC durante l’inverno, anticipatamente rispetto al solito delay fra console e PC.

Un ottimo presupposto

Che dire, sono estremamente eccitato dal rilascio di questa espansione che per ora non ha deluso nessuna della mie aspettative.
La conferma del grado G (o Master, in questo capitolo) è una manna dal cielo per tutti i veterani del gioco che ne hanno sofferto la mancanza finora.
Spero che l’integrazione nella mappa dei nuovi mostri porti ad una vasta scelta di predearmi e armatureche in World è venuta a mancare.

Il DLC strizza l’occhio ai vecchi cacciatori senza dimenticarsi in nessun modo dei nuovi e dello stileintrapreso in World.
Di certo l’ispirazione che ha caratterizzato World così bene non manca in nessun modo: tutto quello che ci hanno mostrato dalla cura della mappa nei minimi particolari, dall’interazione dell’ambiente nella caccia e nella libertà data al giocatore nello scegliere il proprio modo di cacciare fra mille alternative.
Aspettiamo con ansia il rilascio di questo piccolo capolavoro.

Buona caccia, che la Stella di Zaffiro vi illumini il cammino!